Il mondo di Heritage
Tutto sul dipartimento che valorizza il patrimonio storico Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Abarth.
La storia delle nostre auto e dei nostri marchi
La passione per le auto classiche non ha confini, ma esistono luoghi definiti nello spazio e sospesi nel tempo che conservano l'essenza di questa passione. Sono i luoghi di Heritage.
Centro Storico Fiat
Heritage HUB
Officine Classiche
Museo Alfa Romeo
Heritage Gallery
Heritage Point
Un mondo di grandi eventi internazionali
La presenza ai principali eventi del settore è un'occasione imperdibile per ammirare da vicino vetture leggendarie che hanno segnato generazioni di appassionati.
Gli ultimi eventi:
Bologna (IT) |
26 al 29 ottobre 2023
Auto e Moto d’Epoca 2023
Ospite d’onore la nuova Alfa Romeo 33 Stradale.
Rho (MI) |
17 - 19 Novembre 2023
Milano AutoClassica 2023
Il debutto della Fiat Multipla 6x6 ed il tributo ad Autodelta
Le storie Heritage
Raccontiamo un secolo di tecnica, stile, agonismo e performance. Raccontiamo la nostra storia, e le vostre.
Le ultime storie:
CURIOSITÀ
Ci sono connessioni che creano grandi storie.
Alfa Romeo 33
La linea.
Fiat Coupé
Nuovo stile per la ritrovata sportività.
Il mondo di Heritage è in continua evoluzione
Resta sempre aggiornato con le ultime news, non perderti le collaborazioni più recenti e scopri i retroscena e gli aneddoti nelle interviste agli addetti ai lavori.
Le Ultime News
17 novembre 2023
Stellantis Heritage a Milano AutoClassica
Il debutto della Fiat Multipla 6x6 ed il tributo ad Autodelta
02 ottobre 2023
Heritage celebra i 30 anni della mitica Fiat Punto
Prodotta in oltre nove milioni di unità e in tre generazioni, ha dominato il segmento B per 25 anni, stabilendo nuovi standard in termini di design, sicurezza e comfort.
Scopri i nostri club di marca e modello in tutto il mondo
Usa il nostro locator per trovare i club per marca e modello più vicini a te.
La storia di quattro grandi brand dell'automobilismo italiano
Dai modelli più rappresentativi ai personaggi più vincenti e rivoluzionari, dagli eventi che hanno rappresentato, questa sezione racconta e celebra i pilastri di Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Abarth.
Da oggi la tua passione può contare su una squadra d'eccellenza
Certificato d'origine, certificazione d’autenticità, restauro. Per garantire il fascino senza tempo della tua auto.
La boutique del classico
Entra in un mondo fatto di passione. Un'ampia gamma di prodotti proposti da Heritage per alimentare la tua passione senza tempo.
Auto in vendita
Reloaded by creators è il progetto di Heritage che prevede la vendita di un numero limitato di vetture classiche dei brand Alfa Romeo, Fiat, Lancia, Abarth: modelli storici, dall'autenticità certificata e riportati alla bellezza originaria direttamente dalla Casa Madre.
Indietro

Lancia Aurelia B24

La "scoperta" più bella di sempre

Negli anni ’50 si rafforza il binomio tra eleganza e sportività che rende famosa la Casa torinese in tutto il mondo. Lo stile Lancia è declinato in una vettura memorabile come l'Aurelia B20 GT, una berlinetta dalla meccanica raffinata e potente, dalla quale deriva la splendida Aurelia B24 Spider.


Nel 1954 Pinin Farina - che già aveva contribuito a definire le linee dell'Aurelia Granturismo - "veste" la meccanica della B20 e crea una spider altrettanto elegante e che, per le sue linee, riscuote subito un grande successo nel mercato americano. Accorciando il telaio della B20 4a serie e con poche modifiche al suo 6 cilindri di 2.451cm3, necessarie solo per adeguarlo ad un vano motore più basso, nasce una delle spider più belle di sempre.

L'Aurelia B24 Spider viene prodotta nel solo 1955 in un totale di 240 vetture: 59 con guida a destra e 181 con guida a sinistra (siglate B24S, dove la S indica appunto la guida a sinistra).

La Spider è caratterizzata da una lunga presa d’aria sul cofano motore e dai paraurti ad "ala" divisi in due parti, che all'anteriore mettono bene in mostra la classica calandra a scudo, emblema Lancia per eccellenza. L'impostazione della vettura è molto originale: l’abitacolo è praticamente al centro tra il lungo baule e il cofano motore. L'elegante  B24 Spider si distingue anche per le porte basse, che lasciano spazio a un alto sottoporta impreziosito  da una linea cromata. La purezza del disegno è ulteriormente accentuata dall'assenza delle maniglie nella parte esterna delle portiere. Negli interni il cruscotto ha tre strumenti circolari con al centro, sopra al piantone dello sterzo, il grande tachimetro. Ulteriore dettaglio prezioso, il bel volante in alluminio a tre razze con corona in legno.

LANCIA AURELIA B24 SPIDER - 1955
LANCIA AURELIA B24 SPIDER - 1955
MOTORE
6 cilindri a V benzina, anteriore longitudinale, 2451 cm³
POTENZA
118 CV a 5.300 giri/minuto
VELOCITÀ
185 km/h
PESO
1115 kg
DESIGN
Pinin Farina
CARROZZERIA
Spider

118 cavalli, depotenziati a 108-110 per il mercato americano, spingono a 180 km/h la stupenda spider torinese, dotata di trazione posteriore e cambio a quattro marce.


Nel 1956, con l’avvento della 5a e 6a serie della B20, la B24 eredita l’adeguamento del motore da 110 a 120 cavalli mentre la carrozzeria subisce qualche modifica: debutta la versione Convertibile

Si assottiglia l'altezza della presa d'aria sul cofano e il parabrezza avvolgente in stile americano viene sostituito da uno più convenzionale con montanti quasi verticali. Le porte, più profonde e dotate di maniglie, ospitano vetri regolabili e  deflettori. Cambiano anche i paraurti, non più divisi in due elementi ma continui e più avvolgenti come quelli delle Coupé B20 GT. Il cruscotto si semplifica e adotta solo due strumenti posti ai lati del piantone dello sterzo.

Come per gli esemplari della Spider, la numerazione dei telai della Convertibile segue quella delle "sorelle" B20 e la produzione della vettura termina nel 1958 dopo 150 esemplari di Aurelia B24 5a serie e 371 6a serie: tutte e 512 solamente con guida a sinistra.

La grande popolarità di questa Lancia, considerata tra le più eleganti "scoperte" di sempre, viene rafforzata dalla cinematografia. Nel capolavoro di Dino Risi del 1962 “Il sorpasso” un giovane Vittorio Gassman guida con spavalderia nel corso di tutto il film un’Aurelia B24 Convertibile che diventa anch’essa protagonista della pellicola fino al drammatico epilogo. 

Guarda il video

Rimani aggiornato sulle news, gli eventi, gli approfondimenti dal mondo Heritage.