Il mondo di Heritage
Tutto sul dipartimento che valorizza il patrimonio storico Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Abarth.
La storia delle nostre auto e dei nostri marchi
La passione per le auto classiche non ha confini, ma esistono luoghi definiti nello spazio e sospesi nel tempo che conservano l'essenza di questa passione. Sono i luoghi di Heritage.
Centro Storico Fiat
Heritage HUB
Officine Classiche
Museo Alfa Romeo
Heritage Gallery
Heritage Point
Un mondo di grandi eventi internazionali
La presenza ai principali eventi del settore è un'occasione imperdibile per ammirare da vicino vetture leggendarie che hanno segnato generazioni di appassionati.
Gli ultimi eventi:
Bologna (IT) |
26 al 29 ottobre 2023
Auto e Moto d’Epoca 2023
Ospite d’onore la nuova Alfa Romeo 33 Stradale.
Rho (MI) |
17 - 19 Novembre 2023
Milano AutoClassica 2023
Il debutto della Fiat Multipla 6x6 ed il tributo ad Autodelta
Le storie Heritage
Raccontiamo un secolo di tecnica, stile, agonismo e performance. Raccontiamo la nostra storia, e le vostre.
Le ultime storie:
CURIOSITÀ
Ci sono connessioni che creano grandi storie.
Alfa Romeo 33
La linea.
Fiat Coupé
Nuovo stile per la ritrovata sportività.
Il mondo di Heritage è in continua evoluzione
Resta sempre aggiornato con le ultime news, non perderti le collaborazioni più recenti e scopri i retroscena e gli aneddoti nelle interviste agli addetti ai lavori.
Le Ultime News
17 novembre 2023
Stellantis Heritage a Milano AutoClassica
Il debutto della Fiat Multipla 6x6 ed il tributo ad Autodelta
02 ottobre 2023
Heritage celebra i 30 anni della mitica Fiat Punto
Prodotta in oltre nove milioni di unità e in tre generazioni, ha dominato il segmento B per 25 anni, stabilendo nuovi standard in termini di design, sicurezza e comfort.
Scopri i nostri club di marca e modello in tutto il mondo
Usa il nostro locator per trovare i club per marca e modello più vicini a te.
La storia di quattro grandi brand dell'automobilismo italiano
Dai modelli più rappresentativi ai personaggi più vincenti e rivoluzionari, dagli eventi che hanno rappresentato, questa sezione racconta e celebra i pilastri di Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Abarth.
Da oggi la tua passione può contare su una squadra d'eccellenza
Certificato d'origine, certificazione d’autenticità, restauro. Per garantire il fascino senza tempo della tua auto.
La boutique del classico
Entra in un mondo fatto di passione. Un'ampia gamma di prodotti proposti da Heritage per alimentare la tua passione senza tempo.
Auto in vendita
Reloaded by creators è il progetto di Heritage che prevede la vendita di un numero limitato di vetture classiche dei brand Alfa Romeo, Fiat, Lancia, Abarth: modelli storici, dall'autenticità certificata e riportati alla bellezza originaria direttamente dalla Casa Madre.
Indietro

L'Alfa Romeo come seconda pelle

Tra tatuaggi e Alfa classiche

La passione per le auto classiche non conosce confini, raccogliendo amanti e collezionisti in tutto il mondo. FCA Heritage ha deciso di raccontare le loro storie. Stefano Boetti, in arte Stizzo, è uno dei più talentuosi tatuatori italiani e il suo Best of Times Tattoo, a Milano, è un punto di riferimento per i cultori del tatuaggio come forma d'arte. Le Alfa Romeo classiche sono la sua vita fuori dallo studio.


Quando non sono impegnate a disegnare con l'inchiostro su un corpo, le mani di Stizzo non resistono all'emozione di poggiarsi sui volanti di auto classiche. Di Alfa Romeo classiche, per la precisione.

È una passione, la sua, che gli è stata trasmessa sin da bambino dagli uomini della famiglia, il nonno e il padre, e che ha preceduto lo studio dei tatuaggi come forma d'espressione: «A casa mia si respirava Alfa Romeo. Da piccolo avevo addirittura imparato il listino a memoria, con modelli, prezzi, cavalli. 

Ho il ricordo nitido del garage di mio nonno e del fascino irresistibile delle sue Alfa Romeo Giulia e di un’Alfasud. Uno spettacolo!

Diciamo che il "tale padre tale figlio", in fatto di auto, in casa mia non è mai stato smentito, tanto che anche mio padre è rimasto fedele al Biscione e nello specifico all'Alfasud. È stata la sua "scelta definitiva" di guida dopo essere stato proprietario di una Fiat 124 Spider prima, e di un una 128 dopo».

Per Stizzo, oltre agli esempi in famiglia, un'altra figura maschile ha giocato un ruolo importante nella fase di avvicinamento all'Alfa: il fidanzato della sorella. «Mi sono ritrovato per caso alla guida della sua Alfa Romeo 75 1.8.», racconta, «Non so cosa sia successo esattamente. So solo che il giorno dopo avevo le chiavi in mano di un'altra Alfa Romeo 75, sì, ma 2.0 twin spark. Mia, finalmente. L'ho acquistata dall'oggi al domani. Un colpo di fulmine in piena regola!».

Da quel momento in poi non ci sono stati più dubbi: Alfa Romeo era la risposta alla sua ricerca di bellezza e di piacere a bordo di un'auto. Sono state numerose le vetture acquistate dopo l'Alfa Romeo 75, finché a un certo punto, dopo un'esperienza unica, Stizzo ha maturato la scelta, la voglia di diventare un collezionista: «Tutto è cambiato dopo una 75 Turbo America, sostituita da una Alfa Romeo Giulietta 2.0 a carburatori. Mi sono subito reso conto della diversità di guida rispetto all'iniezione, della rarità del modello; così, dopo una vacanza in Sardegna e circa 2000 km percorsi, ho deciso di conservarla e usarla con cura. Per gli spostamenti di ogni giorno mi sono affidato a una Alfetta 2.0 L.

Le Alfa Romeo d'epoca riempiono le giornate di Stizzo insieme all'altro suo più grande interesse, con il tempo diventato professione: i tatuaggi. Il garage e il Best of Times Tattoo, lo studio aperto nel 2009 a Milano, sono i "luoghi di culto" di Stefano Boetti. La cura del dettaglio all'interno di questi due spazi gli ha permesso di distinguersi e di fare la differenza.


«Il pezzo pregiato del mio garage è un'Alfa Romeo 75 2.5.», ci confessa con orgoglio, «È stata un'entusiasmante avventura: un restauro durato tre anni, realizzato nonostante le inevitabili difficoltà che ha comportato. Oltre alla rarità del modello, la 75 V6 Quadrifoglio Verde, il mio esemplare ha un numero di telaio bassissimo, il numero 2, e con molta probabilità è stato usato per le prove al Centro Sperimentale Balocco e sulle testate giornalistiche dell’epoca. È del 26 marzo '85».

Proprio il quadrifoglio, il leggendario simbolo del Biscione ammirato sulle carrozzerie delle proprie vetture, è un'immagine che ha sempre affascinato Stefano per i suoi tratti e per il suo valore simbolico. Fattori determinanti per chi vive quotidianamente di linee da tracciare che raccontino storie. «I simboli Alfa Romeo, in tutte le loro sfaccettature, sono sempre stati soggetti perfetti da tatuare. Anche il logo Autodelta ha sempre colpito il mio immaginario: un capolavoro».

Un'attrazione che può diventare ispirazione, anche inconsciamente, e che può essere paragonata a uno stile di disegno. Il parallelismo non è azzardato, parola di uno dei migliori tattoo artist d'Italia, che è anche un attento studioso delle curve e delle forme delle auto: «Se potessi mettere a confronto il mio stile artistico con quello del design di un modello automobilistico, chiamerei in causa l'Alfa Romeo Giulietta SS. Anzi, forse la Giulia SS con un motore 1.6: è potente, ma mantiene quella linea affascinante, con curve morbide che definiscono un profilo elegante e aggressivo. Dolce e amara, buona e cattiva. È una vera opera d'arte».

E per Stizzo non è soltanto un modo di dire, tanto che tramandare questi esempi di bellezza è una missione che promuove, proprio come è abituato a fare con convention e incontri didattici sul mondo del tatuaggio. 

È il primo sostenitore di due strumenti utili a trasmettere i valori dell'auto classica: i raduni e il lavoro svolto da FCA Heritage, con i restauri e le certificazioni di autenticità. «Un giovane alfista che si avvicina a questo panorama a bordo di una Mito o una Giulietta è quasi sempre già innamorato del marchio, ma non può bastare», spiega. «È qui che devono intervenire gli appassionati e i collezionisti più "rodati": sia creando network ai saloni e agli incontri, momenti speciali in cui idee e passioni di molte persone si mischiano si condividono, magari instaurando amicizie da consolidare negli anni; sia sponsorizzando il lavoro egregio svolto dal Dipartimento Heritage, che permette di conoscere le storia delle auto, di certificarne l’originalità e di preservarne la bellezza, spesso restituendola con meticolose operazioni di restauro. 

Conosco questi servizi e sono molto felice che finalmente il patrimonio automobilistico italiano abbia un riferimento e un punto fermo su cui fare affidamento».

È questo il segreto dell'eccellenza: mettere a disposizione le proprie competenze e il proprio talento, avendo come obiettivo il mantenere sempre viva la qualità di inestimabili forme d'arte. Che siano automobili o tatuaggi. In entrambi i casi, infatti, si lasciano segni che vanno oltre il tempo.

Condividi anche tu la tua passione per le auto classiche dei marchi FCA. Inviaci la tua storia e diventa protagonista di uno dei nostri racconti. 

Rimani aggiornato sulle news, gli eventi, gli approfondimenti dal mondo Heritage.